<< Torna indietro

Cosa piantare ad Agosto

Pubblicato il: 16/02/2017 15:04:04
Categoria Cosa piantare nell'Orto , Cosa si può piantare adesso nell' orto

Il mese di Agosto è un periodo particolarmente impegnativo per quanto riguarda le coltivazioni con raccolta autunnale.

Bietole

Le piante di bietole si possono trapiantare nel periodo invernale (novembre,dicembre,gennaio,febbraio) In ambiente protetto e serra, per la raccolta che avverrà ,in base alle temperature, a circa 40-50 giorni dopo il trapianto. Fuori tunnel, in pieno campo, si possono trapiantare tutto il resto dell’anno. Esistono varie tipologie: La bietola da costa con la foglia verde, ben eretta, con le coste bianche ben pronunciate, e la varietà da foglia a costa stretta. Consigliamo di trapiantare le piantine ad una distanza di 15-20 cm sulla fila e 25-30 cm da fila a fila, per dare così modo alle piante di espandersi e caspare meglio.

Carciofi

Abbiamo selezionato le migliori varietà di carciofi: più resistenti alle malattie, più produttive, con frutti grossi e saporiti per raccogliere nel tuo orto carciofi che raramente si possono trovare nei mercati. I carciofi vengono seminati nel nostro vivaio a maggio per poi trapiantarli in vasetti di 10 cm a luglio. La pianta ,già ben radicata e formata, verrà venduta dal mese di agosto al mese di marzo. Un consiglio è di piantare queste piante nel mese di agosto settembre, irrigandole costantemente senza creare ristagni d’acqua per dar modo così alla pianta di produrre già frutti nella primavera successiva.

Cardi

Per ottenere un ottimo cardo “gobbo” vi consigliamo di piantare la nostra varietà ibrida Versi che produce un cardo con costa sostenuta senza spine e molto resistente alle basse temperature invernale. Piantandolo nel mese di giugno-luglio si otterrà il massimo risultato e si otterrà una pianta grossa, alta e voluminosa. I cardi vanno piantati a 50 cm sulla fila e 120 cm da fila a fila per così permettere ,nel periodo invernale, la loro legagione e la ricopertura per poterli così imbiancare ed intenerire.

Cetrioli

Le piante dei cetrioli si trapiantano in serra da marzo ad aprile mentre in pieno campo si inizia da maggio fino ad agosto. I tempi di raccolta delle piante di cetrioli sono di circa 30-50 giorni dopo il trapianto. Esistono anche qui diverse tipologie tra cui il normale, caman, che produce uno due frutti ogni foglia e il tipo allungato, burpless, di cui è commestibile anche la buccia e che ha delle qualità digestive molto superiori, anche per i non amanti del cetriolo è una varietà molto apprezzata. I sesti di impianto di questa varietà sono di 20-30 cm sulla fila e 60-70 cm da fila a fila. L’irrigazione di queste varietà deve essere molto frequente nei momenti più caldi, mentre nei momenti più freddi è consigliabile tenere le radici arieggiate e inumidirle solo quando il terreno si asciugherà.

Finocchi

Esistono diverse varietà di finocchi e il loro trapianto comincia da giugno per poi essere raccolti 60 giorni dopo, mentre per le varietà autunnali i trapianti iniziano da fine luglio a fine agosto, calcolando un tempo di maturazione che varia dai 30 ai 60 giorni. Il sesto d’impianto è di 20 cm sulla fila e 50-80 cm da fila a fila, tenendo ben concimato il terreno con sostanze organiche o concimi a lenta cessione e nei mesi caldi ben irrigato, dal momento della formazione del globo si può intervenire con una rincalzatura del terreno coprendo tutto il globo del finocchio con la terra che durante i mesi freddi andrà a proteggere dal freddo ed intenerire il finocchio.

Fragole

Esistono svariate tipologie di fragole che si dividono in due categorie principali: Rifiorenti che producono fiori durante tutto l’anno solare, escludendo i mesi più freddi, e le varietà Unifere che producono la loro varietà tutta in primavera variando da aprile maggio. il trapianto delle fragole rifiorenti avviene dai primi caldi della primavera,a marzo,  fino ad ottobre-novembre,  ma a differenza delle unifere la loro produzione è suddivisa in tutto l’anno solare, per cui se una fragola unifera produce 1kg di fragole in 15 giorni le varietà rifiorenti produrranno la stessa quantità durante tutto l’anno. Oltre alla continua produzione, le fragole rifiorenti hanno anche un ottimo sapore e danno la possibilità di raccogliere i frutti di fragola nei momenti in cui mancano sui mercati. Per questi motivi le fragole rifiorenti sono le più versatili e adatte ad uso famigliare professionali che rivendono questi meravigliosi frutti durante il periodo estivo-autunnale.

Lattuga

Le piante di lattuga si possono trapiantare da dicembre a febbraio in serra per una raccolta primaverile, mentre da marzo a settembre-ottobre per una raccolta dopo 30-50 giorni dal trapianto. Le piante di lattuga trapiantate in momenti anche freddi non necessitano di attenzioni particolari per la loro protezione perchè la pianta giovane anche se a contatto con lievi gelate non subisce alcun danno. Esistono svariate tipologie di lattughe e noi nella nostra gamma abbiamo una selezione varietale resistente a vari ceppi di bremia (un fungo che fa ingiallire e ammalare la pianta di lattuga) e che fornisce un prodotto eccellente sia per pezzatura che sapore. La linea di sementi che usiamo è la linea della Gautier sementi, ditta professionale e leader nel settore orticolo.

Piante di Agrumi

Disponiamo di oltre 80 varietà di piante di agrumi. Consigliamo di effettuare i trapianti nel nord italia da marzo a novembre mentre nel sud italia è possibile trapiantarli durante tutto l'anno dato il clima favorevole della zona.

Abbiamo varie grandezze di piante di limone, arancio, mandarino, clementino e finger lime, per chi non vuole aspettare anni per avere una pianta adulta e produttiva.

Piante Aromatiche

Le piante aromatiche sono disponibili da metà febbraio fino a novembre. il periodo indicato per il loro trapianto è la primavera, da marzo in poi. Consigliamo un trapianto in terra ben drenata che non crei ristagni.

Cicoria e Radicchi

Le piante di cicoria e di radicchi possono essere trapiantate da inizio aprile per la raccolta a 50 giorni dal trapianto e fino a settembre per la raccolta invernale. Esistono varie tipologie e vari colori di questo radicchio: rosso di chioggia, variegato , bianco a palla, pan di zucchero, trevisano,rosso di verona ecc… e ognuna di esse ha diverse sottovarietà è che possono essere trapiantare in vari momenti dell’anno per la loro raccolta scaglionata. il sesto d’impianto per queste tipologie è di 20-30 cm sulla fila e 30-40 cm da fila a fila.

Per la loro coltivazione nei momenti caldi è necessaria un’abbondante e frequente irrigazione.

Sedano

I trapianti del sedano iniziano da inizio aprile e si potranno protrarre fino ad agosto-settembre. Il momento migliore per la semina ed il trapianto del sedano invernale è giugno-luglio e una volta trapiantato e cresciuto per far sì che renda il massimo del suo sapore è consigliata l’imbiancatura con teli neri che darà modo alla sua costa di imbiancarsi e di perdere il gusto amaro che altrimenti ,anche la migliore delle varietà, avrebbe.

Il sesto d’impianto per le piante di sedano è consigliato su 2-3 file distanti 20x20 da una pianta all’altra. Occorre per la cura contro le malattie una costante copertura con sali rameici.

Zucche e Zucchine

Le piante di zucchine si possono trapiantare a febbraio, marzo aprile,settembre ed ottobre in serra, mentre nel periodo primaverile-estivo, si possono tranquillamente piantare a cielo aperto. Si consiglia il trapianto a distanza di 80 cm sulla fila e 120 cm da fila a fila. Nei nostri campi sperimentali abbiamo ricercato e trovato varietà molto produttive e resistenti alle virosi e agli attacchi oidio (mal bianco). La varietà Rigas è la più produttiva con frutti uniformi, produzione costante e molto abbondante. Le zucche è consigliato trapiantarle da aprile a giugno.

Condividi