0
Risultati Guarda tutti
menù
cerca
Home  ›  Shop  ›  Piante da Orto

Piante di Cavolo Broccolo Calabrese F1 (Vaschetta da 6 piante)

   
Il costo si riferisce ad una vaschetta contenente n. 6 piantine. Raccolta a 85 giorni dal trapianto.
Rif: 11500551
€ 2,00
I nostri
imballaggi
Il prodotto al momento non è acquistabile.
Richiedi informazioni per sapere quando verrà riassortito. clicca qui
Spedizione veloce 24/48 h
Guarda i tempi di consegna per la tua zona
Dettagli Prodotto

Il costo si riferisce ad una vaschetta contenente n. 6 piantine. Raccolta a 85 giorni dal trapianto.

CARATTERISTICHE BOTANICHEBrassica oleracea varietà botrytis forma cimosa, è una varietà precoce e molto pregiata. Il cavolo broccolo calabrese, differisce di poco dal cavolfiore. Produce una grossa infiorescenza ramificata e di colore verde intenso. Le foglie, inoltre, sono meno ampie, più ondulate, diritte e numerose che nel cavolfiore. Con la primavera, avanzando la fioritura, le cimette si allungano e perdono la consistenza carnosa a favore dei fiori che incominciano ad apparire.

COLTIVAZIONE: per procedere alla coltivazione è necessario predisporre il terreno qualche mese prima della messa a dimora delle piantine. Il broccolo calabrese preferisce terreni di medio impasto, cioè mescolato ad argilla, sabbia, torna, pietre e ghiaia, per favorire il drenaggio dell’acqua. Malgrado sopporti il gelo meno dei cavolfiori e sia in linea generale una coltura da clima piuttosto mite, il broccolo è un ortaggio essenzialmente invernale, anzi, un certo grado di freddo lo rende più tenero e carnoso. La semina si fa in semenzaio all'aperto nei mesi primaverili, a seconda delle condizioni climatiche, utilizzando un grammo di seme selezionato per 10 mq di terreno ben lavorato e concimato. La piantagione si fa usando il piantatoio, in solchi piuttosto profondi, alla distanza di 80-100 cm tra le file e di 50-60 cm lungo le fila, interrando fino a un paio di centimetri sotto le prime foglie, e irrigando subito dopo. Il trapianto avverrà nei mesi estivi o a circa 40-50 giorni dopo la semina e le piantine dovranno avere almeno 4-5 foglie. Prima del trapianto, il terreno viene preparato con un'aratura, sia per arieggiarlo, sia per eseguire anche la concimazione, preferibilmente organica. I lavori successivi al trapianto consistono in una o due sarchiature del terreno con un sarchiatore o un rastrello per eliminare le erbe infestanti prima della messa a dimora delle piantine.

CONCIMAZIONE: prima della messa a dimora delle piantine si concima il terreno con concime granulare a lenta cessione, che permette il mantenimento di un ottimale livello nutrizionale nel terreno. Dopo anni di esperienza, nella nostra azienda, abbiamo ottenuto ottimi risultati utilizzando, per la coltivazione dei nostri ortaggi, il fertilizzante a cessione programma “Starter Green Cote”, che grazie alla sua esclusiva formulazione, rilascia nel terreno la giusta combinazione di azoto, fosforo e potassio, senza inquinare.

PARASSITI E MALATTIE: teme parassiti come: maggiolino, cavolaia e mosca del cavolo, le cui larve si nutrono delle foglie, danneggiandole e facendole seccare. Possono essere combattuti con antiparassitari. Le malattie da funghi che colpiscono più frequentemente il cavolfiore sono: la peronospora, l’ernia del cavolo, l’alternariosi e il marciume secco delle crucifere, che si possono prevenire evitando ristagni d’acqua. Le foglie marcie o attaccate da parassiti o funghi vanno eliminate con un coltello o una forbice disinfettata, praticando un taglio netto ed obliquo.

IRRIGAZIONE: è praticata dopo il trapianto e durante la crescita dell’inflorescenza, se si verifica siccità. In generale, deve essere effettuata in maniera equilibrata. Quando i broccoli iniziano la loro produzione durante i mesi estivi, sarà necessario annaffiare anche tutti i giorni, non durante le ore diurne più calde, ma alla sera molto tardi, in modo tale che il terreno si conservi umido tutta la notte, favorendo un aumento della loro produttività. E’ consigliabile scavare un solco intorno alle piante per permettere all’acqua di defluire in modo rapido e raggiungere tutta la lunghezza del filare.

RACCOLTA E CONSERVAZIONE: la raccolta avviene a 85 giorni dal trapianto, effettuando un taglio obliquo e netto per evitare che l’acqua possa ristagnare e far marcire la pianta. Dopo la prima raccolta le piante continuano a produrre i frutti.

USI: il broccolo calabrese è considerato uno dei migliori broccoli in assoluto per la tavola. Può essere consumato bollito, fritto, arrostito o cotto al vapore. Può essere usato anche come contorno o come piatto principale nella preparazione di zuppe di verdura. A seconda dei gusti e degli usi locali, si può unire a striscioline di prosciutto, olive snocciolate e pancetta.

Richiesta informazioni
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

* Campi Obbligatori

Invia
Aggiunto al carrello:
Piante di Cavolo Broccolo Calabrese F1 (Vaschetta da 6 piante)
(q.tà ):
carrello Subtotale ():


carrello procedi con l'ordine
Potrebbe interessarti anche:
Loading…